Requisiti di un tenbin

Il tenbin è il braccetto metallico di moda nella pesca dalla spiaggia di cui avevo già parlato nel video “Pesca Nage: il Japan Style c’entra con il surfcasting?“.

Questo distanziatore metallico può aiutare a distendere un pochino meglio una linea longa e ridurre i garbugli quando questa linea longa viene lanciata distante. Il tenbin ci aiuterà, però, a patto che rispetti alcuni requisiti. L’alloggio per il piombo dev’essere munito di una girella molto resistente, visto che le sollecitazioni nel lancio saranno notevoli. Questa girella dovrà esserci, poiché dovrà scaricare le torsioni che si verranno a generare durante il recupero dalla lunga distanza, in particolare con il mulinello a bobina fissa (di gran lunga più usato).

è importante che ci sia una girella, questa volta più piccola, sulla fine del braccetto metallico, dove andrà collocata la linea longa. Questo perché nei recuperi, la torsione che si viene a generare sul bracciolo rischia di aggrovigliare tutta la linea longa su sé stessa.

Se volete comprare un tenbin compratelo semplice. Che abbia delle saldature alle chiusure degli anelli e che abbia le girelle laddove servono.

Tanto più semplice è un tenbin e tanto minori saranno i barbugli che si possono generare. Fate a meno di tante perline, fate a meno di molle e altri ammennicoli.

Linee guida: la semplicità, e ragionare secondo quello che ci fa prendere qualche pesce in più.

Buon divertimento a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *