Pesca Nage: il Japan Style c’entra con il surfcasting?

Pesca Nage: il Japan Style c’entra con il surfcasting?

Surfcasting nage e tenbin, ormai ci siamo, queste sono le due parole che stanno facendo parlare tanto i pescatori in mare in Italia.

Il nage è una pesca giapponese che viene fatta utilizzando delle montature molto simili ai sabiki che si usano per la pesca dalla barca. Vi ricordate quelle lunghe file di ami, su braccioli corti, con piccole esche artificiali che imitano delle larvette? Quelle sono montature che vengono usate anche per la pesca a lancio, per un recupero forzato sul fondo.

Di solito queste lenze multi-amo si montano sul tenbin.

Ora, la grossa confusione che si fa in Italia, è pensare che basti montare una bacchetta metallica di quel tipo lì per pescare a nage.

Assolutamente non è vero.

C’è una bella differenza tra montare un tenbin per pescare a fondo in mare e mettere in pratica la vera pesca nage, che molti chiamano “il japan style”.

La bacchetta metallica in due elementi che si incastrano, con girella scorrevole e piombo “a spingere” sul punto di incastro, porta tanti pescatori a fare considerazioni sbagliate.

Mi hanno scritto, in passato, per chiedermi se nel lancio la bacchetta si piega e dunque è particolarmente aerodinamica. Assolutamente no. Sgombrate la testa da tutte queste cose perché, nei modelli in cui le bacchette si incastrano, il piombo va a bloccarsi in questo punto e, per effetto della trazione del piombo, le bacchette rimangono aperte, come se fossero una “L” che ricorda un po’ i tubicini anti-tangle (da molto tempo in commercio).

Chiunque in Italia monta questo genere di bacchetta, lo fa per pescare a surfcasting o a fondo.

Nella pesca a surfcasting, cioè nella turbolenza, questa bacchetta non ci dà reali vantaggi, mentre nella pesca a mare calmo può essere utile soltanto per distendere una linea longa.

Il tenbin non è stato inventato per la pesca a surfcasting e non è utile solo per la pesca a surfcasting nel senso che tutti i distanziatori metallici (ce ne sono di tanti tipi) sono più utili nelle pesche di movimento. 

Al minuto 2:16 puoi vedere un video che viene dal Giappone. Vedi che il distanziatore metallico è fatto di un pezzo solo, è lineare, ed utilizzato per la pesca dalla barca con le esche artificiali ai tonni!

Secondo voi, il tenbin lo stiamo usando perché va di moda o lo stiamo usando perché ci serve davvero, e in particolare dalla spiaggia?

Etichettato , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *